Alessandro Speziali

Articoli

PLR, PPD e il passato eterno

30 luglio 2019

Il progetto di congiunzione fra PLR e PPD ha animato il classico torpore estivo della nostra politica, provocando accelerazioni cardiovascolari certo comprensibili, ma non per forza giustificate. Da agnostico e liberaleradicale irriducibile, confesso che questa opzione non mi sembra né annacquare i valori dei due partiti, né esprimere chissà quale «crisi di valori». Provo a spiegare perché.

Leggi tutto...

Appunti e coerenza di un viaggio elettorale

12 maggio 2019

Una campagna elettorale serve a raccogliere, spiegare, calmare, motivare, agire. Questo è il lavoro politico che mi piace, e questo è il lavoro politico che mi impegnerò a fare. Un lavoro caldo, nel quale la freddezza delle cifre è animata grazie a una scarica elettrica di vissuti, sfruttando anche le due Commissioni a cui tenevo molto: la Commissione formazione e cultura e la Commissione economia e lavoro. Così potrò sfruttare e concretizzare gli appunti che ho preso in questi mesi che hanno preceduto il 7 aprile scorso: una coerenza che avevo promesso, perché c’è chi ancora non è del tutto disilluso dalla politica. 

Leggi tutto...

Locarnese: per non riposare sugli allori

27 marzo 2019

«Io abito dove gli altri fanno vacanza». Se Ticino Turismo lo adottasse come slogan, si ricordino i diritti d’autore. Fateci caso, la prossima volta che uscite di casa: siamo davvero circondati da un paesaggio che mette insieme, a pochi minuti di distanza, il Mediterraneo e le Alpi. E pazienza, se dirlo ad alta voce ci fa sentire come un volantino pubblicitario degli anni ’70.

Leggi tutto...

Alessandro Speziali tra politica e fornelli

27 marzo 2019

Chiacchierata a ruota libera con il candidato PLR al Consiglio di Stato e al Gran Consiglio. “Adoro il mio Paese e quando c’è bisogno rispondo sempre presente. Ma mi annoiano il politichese, la cerimonialità spinta e la politica con il retrovisore”.

Leggi l'articolo completo su LiberaTV

Leggi tutto...

Cari giovani, non è un Paese facile

13 marzo 2019

Cari giovani, lo ammetto. Anche io, al Rabadan, ho pensato che «ai miei tempi non ci si comportava così». Ma poi… vi ho visto sorreggervi, divertirvi, amarvi. Certe etichette non ve le meritate, perché non è facile il vostro mondo. Ereditate un enorme debito, finanziario e ambientale. Soffocate nel traffico, figlio di una pianificazione di cui non ne potete nulla.

Leggi tutto...

Dobbiamo vivere assieme

07 marzo 2019

Un liberale-radicale deve sempre guardarsi le spalle, in questo Cantone, se cita la Bibbia. Eppure, anche se non sono persona di Chiesa, confesso che sorrido vedendo sulle nostre strade quei manifesti blu – un po’ misteriosi – che dicono: «Non stanchiamoci di fare il bene»...

Leggi tutto...

Forse l’intelligenza artificiale non ci darà scacco matto

07 marzo 2019

«Vent’anni fa sono io ad avere sfidato Deep Blue, perciò penso mi sia permesso dire che l’intelligenza artificiale non ci porterà alla fine del mondo». Sono parole di Garry Kasparov che mi hanno stimolato alla riflessione sul nostro rapporto e sulle nostre paure verso l’evoluzione tecnologica. Quando poi ho guardato su YouTube un recente match fra giocatori non umani, ho capito molte cose.

Leggi tutto...

Al Ticino serve una scuola migliore, non più lunga

18 febbraio 2019

In Ticino il 12% dei giovani all’età di 25 anni non va oltre la licenza delle scuole medie. Buttata lì in questo modo è una cifra piuttosto impressionante: non per forza, però, è un argomento decisivo a favore dell’idea di estendere l’obbligo di formarsi fino all’età di 18 anni. Spalmando la stessa marmellata di oggi su una fetta di pane più grande, non è detto che domani prepareremo una merenda migliore.

Leggi tutto...

Video di Sotto a chi tocca

18 febbraio 2019

Il mio spezzone a Sotto a chi tocca con Matteo Pelli, fra domande, curiosità e risate.

Leggi tutto...

Politichese e realismo: un PLR un po’ diverso

21 dicembre 2018

Per fortuna, tra i ranghi del PLR sembra essere tornato in voga il realismo, con tutti i suoi spigoli. È una fortuna, lo scrivo due volte, perché a furia di smussare le nostre posizioni eravamo finiti pericolosamente ai margini del dibattito sul futuro del Paese. Ammettere le ombre che coesistono accanto alle luci di questo Ticino è il primo passo per seppellire il politichese che ha allontanato le istituzioni dalla popolazione. 

Leggi tutto...

Le valli sono adulte – e non un museo

18 dicembre 2018

Le Alpi combattono da quasi due secoli l’idea di essere destinate a «giardino pubblico» per le città d’Europa, e tutto ci dice che la lotta proseguirà ben dentro il XXI secolo. Oggi come ieri, dobbiamo quindi opporci all’idea che paralizzare lo sviluppo delle nostre valli sia il necessario compenso per la crescita economica che ha sacrificato l’ordine e la vivibilità di interi quartieri urbani.

Leggi tutto...

Teniamo accesa la fiamma del federalismo: Il mio discorso al Congresso PLR

19 novembre 2018

È un po’ strano parlarvi dando le spalle al maxi schermo del FEVI, ora PALEXPO. Proprio qui sono stato caposala per molte edizioni del Locarno Festival. Ho potuto ammirare piccole grandi storie che costruiscono le realtà del nostro Paese, e quelle del mondo che ci circonda.

Leggi tutto...

Lista PLR: può accompagnare solo?

01 novembre 2018

I candidati che il PLR ha presentato per il rinnovo del Consiglio di Stato saranno all’altezza di esigenze e speranze dei cittadini ticinesi? È la domanda che si è posto il direttore de LaRegione con l’editoriale dello scorso 15 ottobre, nel quale – dopo un meritatissimo applauso al Consigliere di Stato Christian Vitta – ha espresso l’idea che la lista, pur se «di livello», non sia veramente «da battaglia», in quanto sprovvista di candidati radicali DOC.

Leggi tutto...

Identità e concretezza per la Valle Verzasca

18 ottobre 2018

Dal 1. giugno Alessandro Speziali – (classe 1983), di Minusio, prima collaboratore scientifico e poi Ispettore dei Comuni presso la Sezione degli enti locali del Dipartimento delle istituzioni – è Coordinatore dei progetti regionali del Masterplan Verzasca 2030.

Leggi tutto...

Perché mi candido al Consiglio di Stato

13 ottobre 2018

È curioso come la passione per il mio Paese mi riporti proprio qui, a Bellinzona. Avevo 8 anni e assillai i miei genitori finché mi portarono a vedere la grande festa per il 700esimo della Confederazione. Anche da piccolo avevo le idee chiare. E sì, sono fiero di essere svizzero – da sempre (discorso pronunciato al Comitato cantonale del 13 ottobre 2018).

Leggi tutto...

Le valli non sono un museo a cielo aperto

28 settembre 2018

Contrariamente al sogno proibito di alcuni Uffici cantonali e federali, le valli non sono – e non devono diventare – musei a cielo aperto per imbalsamare il mondo che era. Le zone di montagna non sono nemmeno i giardini delle città, necessari per compensare lo sviluppo dei centri che a lungo ha ignorato la necessità di spazi verdi e comuni.

Leggi tutto...

La laicità che verrà

27 settembre 2018

A inizio settembre è stata lanciata l’iniziativa popolare «Ticino laico», che intende eliminare dalla Costituzione cantonale (art. 24) i riferimenti alla Chiesa cattolica e a quella protestante. Il nuovo articolo sancirebbe che «Lo Stato è laico e osserva la neutralità religiosa» e che «al fine di proteggere le libertà di coscienza e di credenza, il Cantone e i Comuni non promuovono né sovvenzionano alcuna attività legata ad un culto».

Leggi tutto...

Polizia Minusio-Muralto: avevamo visto lungo

22 settembre 2018

Nel 1998 Minusio e Muralto avviarono la collaborazione tra le polizie comunali e la Convenzione del 2002 permise – per una decina d’anni – il miglioramento del servizio. Dopodiché qualcosa cominciò a scricchiolare, e non poco. Si cominciò a parlare insistentemente di un Corpo che non riusciva a raggiungere gli obiettivi operativi auspicati dal Municipio minusino (servizio di prossimità e presenza sulle 24 ore, 7 giorni su 7) e a soddisfare le aspettative dei propri cittadini.

Leggi tutto...

RSI La2, ovvero l’ineluttabilità dell’internet veloce

21 settembre 2018

Quando si parla di infrastrutture pubbliche, si parla anche di internet in ogni angolo del territorio. Non è sufficiente un segnale minimo (vi ricordate il gracchiare dei vecchi modem?), ma una banda larga (ADSL e soprattutto fibra ottica) che consenta quella velocità che oggi il web richiede. Anche perché online corrono shopping, giornali, trasmissioni, musica, libri di scuola … fino alla futura RSI La2.

Leggi tutto...

Breve guida per essere (più) svizzeri, in positivo

01 agosto 2018

Il 1. agosto è diventato per molti una corsa a chi disfa più miti e stereotipi nazionali; aspettiamo che prima o poi qualcuno proponga di liquidare anche il Gugliemo Tell di Altdorf, come le statue di Lenin al tramonto dell’URSS. Altri, per reazione, si affrettano a brandire ogni segno della nostra identità, dalla bandiera ai cervelat. Per me, invece, la festa nazionale ha sempre rappresentato un giorno utile per esprimere una «svizzeritudine» positiva, da declinare in ogni altro giorno dell’anno. Proprio questo vorrei tentare di fare con questo articolo, suggerendo alcune virtù tipicamente svizzere, che possiamo impegnarci a concretizzare nella vita di tutti i giorni.

Leggi tutto...

Un Sindaco 5.0 per Mendrisio

01 giugno 2018

Il programma politico di Samuele Cavadini mi ha subito incuriosito. Percorrendolo sono stato preso per mano da una narrativa fatta di visioni generali e misure puntuali, per un progetto di Città racchiuso in una cornice di democrazia partecipativa e intergenerazionale.

Leggi tutto...

Selfie politico – Una passione genetica per il territorio

18 maggio 2018

Studi in scienze politiche, attivo a livello comunale, sempre disponibile per il PLRT (sei il frullatore del programma di legislatura) e collaboratore di Giovanni Merlini. Una passione ereditaria?

Leggi tutto...

Grand Hotel di Locarno: una cordata per la resurrezione

16 aprile 2018

L’abitudine ci spinge su quel piano inclinato che tende all’indifferenza e al fatalismo. Accade a molti Locarnesi quando transitano lungo via Sempione e non si accorgono nemmeno più del Grand Hotel, in coma farmacologico da oltre un decennio. Una condizione clinica che purtroppo non è dovuta alla vecchiaia, ma a interessi puntuali – consapevolmente opposti a quelli collettivi – che logorano il destino della storica struttura.

Leggi tutto...

Alla madre di tutte le iniziative: grazie

15 gennaio 2018

L’UDC ha lanciato magistralmente la “madre di tutte le iniziative”, perché mitraglia uno dei temi più dibattuti degli ultimi anni – l’Accordo di libera circolazione (ALC) – e cuce assieme aspetti che ognuno di noi vive nel quotidiano: l’intensa immigrazione, il presunto sovrappopolamento, il peggioramento del mercato del lavoro, l’inflazione immobiliare, la paralisi della mobilità, lo stato sociale in tensione e la criminalità. C’è davvero di tutto.

Leggi tutto...

L’”identità” in politica: un nemico immaginario

05 dicembre 2017

Riflettere sulla propria identità è un esercizio che gli esseri umani svolgono da sempre; ci interroghiamo su noi stessi, sulla nostra collocazione nel mondo e nei differenti gruppi che compongono la società. Definiamo tratti condivisi ed elementi distintivi, in un’operazione che porta con sé il senso di appartenenza a una determinata comunità.

Leggi tutto...

Per l’annessione del Piemonte – Cronaca goliardica di un weekend gagliardo

24 novembre 2017

Ogni anno l’attrazione delle terre sabaude si percepisce quando già al lunedì vorresti cocainizzare il flusso del tempo, affinché l’alba del weekend si delinei finalmente all’orizzonte. La missione è sempre la medesima: la ricerca costante di quel fortunato intreccio tra la tradizione contadina e l’influenza nobile del passato monarchico.

Leggi tutto...

Di immigrazione, banalità e rimozioni

20 settembre 2017

L’articolo Il timore di ammettere la paura – apparso lo scorso 29 ottobre – ha finalmente agitato le pagine di questo settimanale, spingendo alcuni liberali radicali a esprimersi sulle reazioni suscitate dai recenti flussi migratori verso l’Europa.

Leggi tutto...

Il timore di ammettere la paura

01 settembre 2017

Negli ultimi tempi la cronaca politica italiana offre uno sguardo rivelatore sui problemi del centrosinistra socialdemocratico, ormai ai bordi della storia e al capolinea del suo arco narrativo. Mentre personalità ormai arcaiche continuano a celebrare una posizione di egemonia culturale, il presente appare ormai chiaramente scivolato di mano, con temi che squarciano schemi di pensiero obsoleti ai quali molti – nonostante tutto – restano aggrappati. Anche da noi.

Leggi tutto...

Se l’economia sbaglia narrativa

10 marzo 2017

Dopo decenni di crescita ben ridistribuita e palate di ottimismo alla Fukuyama, l’economia si trova in difficoltà. La globalizzazione policefala ha concesso a milioni di persone un benessere (perlomeno materiale) prima sconosciuto, ma ha scardinato importanti riferimenti identitari e, negli ultimi anni, ha affilato la concorrenza intra- e internazionale, in un erosivo gioco al ribasso. A subirne le conseguenze soggettive (percezioni, pregiudizi, paure) e oggettive (condizioni di lavoro, sicurezza, pressione migratoria ecc.) è in particolare un ceto medio ormai in crisi.

Leggi tutto...

Pianificazione del territorio: basta con le gabbie mentali

01 marzo 2016

Come costruire un Comune per tutte le generazioni, dalle più anziane a quelle che si stanno affacciando sulla vita? Riflettere di generazioni è un esercizio vago solo all’apparenza, considerato l’invecchiamento della popolazione al quale le società occidentali – Svizzera e Ticino compresi – saranno confrontate nei prossimi decenni. 

Leggi tutto...

Gondo e le lezioni di vita al bancone del Bellevue

10 novembre 2014

Quest’anno durante il (mio ultimo) corso di ripetizione, siamo stati abitanti temporanei di Gondo, famoso per tre benzinai in cento metri, una dogana viva a intermittenza e il 14 ottobre 2000. La sera del popolarissimo souper facultatif, dopo aver giustiziato un caquelon di fondue e una secchiellata di Dôle blanche all’albergo Bellevue, con un amico camerata ci siamo arenati al bancone. 

Leggi tutto...

Scriviamo insieme la storia di un Ticino migliore

01 novembre 2014

Immaginare un Cantone rigenerato e progettuale, capace di scrivere il futuro usando la lingua dell’epoca contemporanea e di leggere criticamente alcune eredità negative, per superarle. Con il Programma di Legislatura 2015/2019 ci siamo spinti oltre il semplice aggiornamento, per dare vita a una nuova carta fondamentale nel rispetto dei quattro punti cardinali PLR: libertà, responsabilità, solidarietà, giustiziaAbbiamo voluto guardare lontano, rinunciando a proporre un ricettario politico concentrato unicamente sulle percezioni e i dibattiti monotematici dell’attuale arena pubblica.

Leggi tutto...

Il sistema e la follia

01 aprile 2013

Luigi Preiti, Anders Breivik, Friedrich Leibacher o Hans Peter Kneubühl. O anche Unabomber. Casi volutamente diversi fra loro (dalla mattanza norvegese alla fuga pittoresca di Bienne), le cui spiegazioni avvengono essenzialmente su due piani distinti. 

Leggi tutto...