Alessandro Speziali

“I Ticinesi
non hanno bisogno di slogan”

Lista PLRT
Candidato al CdS
Candidato al GC

Sono fiero del mio Paese – da sempre. Un affetto sincero, che non ho mai considerato come un obbligo di essere nel contempo anche contro qualcuno o qualcosa. Forse la penso così perché fin da quando sono piccolo ho sentito parlare del Ticino e della Svizzera: un modello da ammirare e servire con dedizione. Da sempre, mi è stato chiaro che lo spirito di servizio e il senso di appartenenza sono le fondamenta del miracolo elvetico.

Ultimi articoli

Al Ticino serve una scuola migliore, non più lunga

18 febbraio 2019

In Ticino il 12% dei giovani all’età di 25 anni non va oltre la licenza delle scuole medie. Buttata lì in questo modo è una cifra piuttosto impressionante: non per forza, però, è un argomento decisivo a favore dell’idea di estendere l’obbligo di formarsi fino all’età di 18 anni. Spalmando la stessa marmellata di oggi su una fetta di pane più grande, non è detto che domani prepareremo una merenda migliore.

Leggi tutto...

Video di Sotto a chi tocca

18 febbraio 2019

Il mio spezzone a Sotto a chi tocca con Matteo Pelli, fra domande, curiosità e risate.

Leggi tutto...

Politichese e realismo: un PLR un po’ diverso

21 dicembre 2018

Per fortuna, tra i ranghi del PLR sembra essere tornato in voga il realismo, con tutti i suoi spigoli. È una fortuna, lo scrivo due volte, perché a furia di smussare le nostre posizioni eravamo finiti pericolosamente ai margini del dibattito sul futuro del Paese. Ammettere le ombre che coesistono accanto alle luci di questo Ticino è il primo passo per seppellire il politichese che ha allontanato le istituzioni dalla popolazione. 

Leggi tutto...

Le valli sono adulte – e non un museo

18 dicembre 2018

Le Alpi combattono da quasi due secoli l’idea di essere destinate a «giardino pubblico» per le città d’Europa, e tutto ci dice che la lotta proseguirà ben dentro il XXI secolo. Oggi come ieri, dobbiamo quindi opporci all’idea che paralizzare lo sviluppo delle nostre valli sia il necessario compenso per la crescita economica che ha sacrificato l’ordine e la vivibilità di interi quartieri urbani.

Leggi tutto...

@ale_speziali